martedì 29 maggio 2012

Riflessioni su Dark Shadows, il nuovo film firmato Tim Burton

A cura di Lamia


La seconda settimana di maggio ha visto l'arrivo nelle sale dell'atteso Dark Shadows di Tim Burton, una commedia horror basata su una serie televisiva degli anni Sessanta diretta da Dan Curtis che arrivò a contare addirittura 1225 episodi, quasi un record.

Siamo nel 1752 , la famiglia Collins inizia la sua scalata al potere arricchendosi grazie al commercio del pesce. Tutto sembra andare a gonfie vele finchè Barnabas Collins (Johnny Depp) si innamora della bella Josette. Il loro matrimonio suscita le ire dell' ex amante di Barnabas, Angelique Bouchard (Eva Green), che purtroppo per il giovane si rivela essere una strega.
Angelique, un po' per vendetta, un po' per amore, trasforma Barnabas in un vampiro e lo imprigiona in una bara.

Circa due secoli dopo Barnabas viene accidentalmente liberato e si ricongiunge a quanto rimane della sua famiglia, che risulta essere una strampalata accozzaglia di persone “mostruose”. Nel termine “creature mostruose” Burton non comprende solamente vampiri come Barnabas, o personaggi dagli strani poteri come David e Carolyn, ma anche quelli dai vizi meno paranormali. Abbiamo infatti la dottoressa Julia Hoffman (Helena Bonham Carter) e la sua passione per l'alcool, Roger Collins (Jonny Lee Miller), padre tutt'altro che modello, interessato più a soldi e donne che al figlio e così via, tanto che si ha un ritratto di una famiglia che in quanto a stramberie potrebbe competere con gli Addams.
Barnabas, rientrato in seno alla famiglia, viene a sapere che l'impero commerciale dei Collins non è che un pallido ricordo e che tutto è completamente in rovina. La causa risulta essere la nuova beniamina del paese, Angie.
Toccherà al vampiro cercare di riportare la sua famiglia all'antica gloria e tentare di sciogliere la maledizione che lo imprigiona.

Con questo film Burton restituisce il vampiro alla sua vera natura di mostro maledetto, sofferente e crudele, perché anche se Barnabas Collins sceglie di aiutare la sua famiglia ed è l'amore per la moglie morta a muoverlo, nulla gli impedisce di uccidere coloro che sono estranei alla sua cerchia per nutrirsi.

Barnabas Collins (Johnny Depp)
Mi dispiace non poter dire che bene di un film di un regista geniale come Burton, ma non si può proprio fare a meno di rimanere con un pizzico di delusione annidata lì in fondo allo stomaco dopo averlo visto. Il film non è male, anzi, lo definirei piuttosto ben fatto, ci sono la genialità di Burton, le sue ambientazioni visionarie, le sue trovate fantasiose.

I personaggi sono curati fin nei minimi dettagli, soprattutto Johnny Depp che è reso quasi un cartone animato, con il volto perfettamente disegnato dal trucco e i capelli posizionati a ciocche come nei disegni. Ci sono scene e richiami ai vampiri cinematografici dei secoli scorsi, due fra tutti, il Nosferatu di Murnau e Bela Lugosi citato nel movimento delle mani che fa Barnabas per ipnotizzare le sue vittime.
Gli attori sono tutti bravissimi  (del resto il cast è di alta levatura), i costumi e il trucco sono ben pensati e ottimamente intonati agli strampalati personaggi del film. Soprattutto il secondo è molto marcato e sembra quasi un'estensione del carattere di chi lo porta.

  Angelique Bouchard (Eva Green) 
È molto interessante, poi, la scelta di Tim Burton di far iniziare la sua storia con la scena di una ragazza in treno, che riflette, a quanto pare, il sogno fatto da Dan Curtis prima di proporre all'emittente televisiva la serie di Dark Shadows.
Allora cos'è quella nota amara di cui parlavo?
Purtroppo questo film non è che l'ombra di Burton. Ci ha dato esempi davvero migliori del suo genio in altri film come Edward Scissorhands, o Il mistero di Sleepy Hollow e molti altri.
Sto parlando principalmente di alcune scene comiche troppo esasperate, che stridono con l'atmosfera cupa della narrazione. Se il volto di Barnabas Collins terrorizzato dall'insegna del Mac Donalds strappa una risata divertita, altrettanto non succede nella scena di sesso fra lui e la strega, davvero troppo troppo insulsa. Credo di poterla annoverare fra le peggiori scene mai viste in un film.
Altra cosa che non ho gradito è il personaggio di Carolyn, che andava eliminato o gestito meglio:  non solo risulta totalmente inutile ai fini della trama, ma soprattutto, quando si rivela la sua vera natura, sembra uscito più da un cast di un film di serie z che da un cast di Tim Burton, e che stona a confronto degli altri.
Una caduta di stile c'è anche nella lotta finale fra Barnabas e Angelique, continuamente interrotta da questo o quel personaggio che prende le difese di quello precedente, quasi in una parodia mal riuscita del classico eroe che si sacrifica per il suo scopo o per la sua eroina.

Questi sono a mio parere gli errori peggiori, si contano però sulla punta delle dita e nel complesso il film risulta comunque gradevole. Mi sento di consigliarvene la visione ma senza avere aspettative troppo alte. Un bel film, piacevole ma l'impressione che ne ho avuta è quella di un lavoro frettoloso, curato ottimamente in certi dettagli e completamente trascurato in altri, alcune cose sembrano ancora abbozzate e messe lì per uno sviluppo successivo che non c'è mai stato.

Voto: 7/10



3 commenti:

  1. Sono proprio d'accordo nel complesso è carino, ma non geniale come ci si aspettava :(

    RispondiElimina
  2. concordo pienamente, non posso dire che è brutto, ma in generale mi ha un pò deluso... o meglio, forse io mi aspettavo troppo! non rimpiango di averlo visto ma qualcosa, non mi ha convinto!

    RispondiElimina
  3. A me è piaciuto abbastanza questo film: tutto considerato l'intento quasi-parodistico (non solo di vecchie pellicole, credo, ma anche di uscite più recenti) e il lungo elenco di strizzatine d'occhio e citazioni tratte da questo o quell'altro film, secondo me si sono combinati bene a creare una certa patina di grottesco-che-non-guasta! :) Sono però assolutamente d'accordo con te quando scrivi che Burton in passato ha fatto di meglio: con il mitico "Ed Wood", ad esempio, sempre con il bravo e fidato Depp come protagonista! ^^

    RispondiElimina

Grazie per aver condiviso la tua opinione!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...