martedì 19 luglio 2011

Teaser Tuesdays (31)

"Teaser Tuesdays" 



 

  • Grab your current read
  • Open to a random page
  • Share two (2) “teaser” sentences from somewhere on that page
  • BE CAREFUL NOT TO INCLUDE SPOILERS! (make sure that what you share doesn’t give too much away! You don’t want to ruin the book for others!)
  • Share the title & author, too, so that other TT participants can add the book to their TBR Lists if they like your teasers!
Ovvero,  per i non-angloleggenti:
  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Apri una pagina a caso
  • Copia due pezzi "teaser" da una parte di questa pagina
  • STAI ATTENTO A NON SCRIVERE SPOILERS! (assicurati di non condividere troppe cose! Non si deve rovinare il libro agli altri!)
  • Indica il titolo e l'autore, in modo che gli altri Teaser Tuesday partecipanti possano aggiungerlo alla loro lista dei desideri se il libro è piaciuto


Okay fanciulli, sto lavorando ad una piccola cosa che per me, impedita con la tecnologia (a quanto sembra, lo sto scoprendo grazie a questo blog) sta risultando decisamente ostica. Motivo per cui la serata di ieri è stata impegnata al computer nella quasi vana speranza di fare qualche passo avanti, mentre la giornata l'ho dedicata interamente alla lettura de I guardiani delle anime, di M.P. Black (presto recensione, presto giveaway). Il libro che ho già cominciato e in cui mi immergerò nei prossimi giorni sarà (ha la prerogativa sulla lista interminabile che attende di essere spuntata) Black Friars.L'Ordine della Chiave, dell'acclamata Virginia De Winter. Al suo secondo romanzo sono dedicati i teaser di questa settimana....

<<Ne sei sicuro? Chi te lo ha detto? Qualcuno li ha visti? Conosci qualche libro che ne parla?>>.
Gareth alzò gli occhi al cielo e lo sguardo che lanciò in direzione dell'amico fu piuttosto eloquente.
<<Non li ho visti di persona>>, rispose Axel in tutta tranquillità. <<Sono in parecchi ad avermi raccontato storie del genere e, sì, conosco gente che sostiene di averli incontrati>>.
Stephen assunse un'espressione affascinata. <<Ti dispiacerebbe raccontarmi qualcosa?>> domandò con sorprendente gentilezza, rispetto al tono imperioso con cui aveva apostrofato il fratello maggiore. <<E' il mio attuale progetto di ricerca>>.
Gareth e Bryce so scambiarono un'occhiata d'intesa e sogghignarono, poi Bryce disse amabilmente: <<Quando mio fratello avrà finito, anche io ho delle storie da raccontarti. Ma ti avverto, sono davvero paurose>>.
Stephen lo guardò con sdegno. << Se non ti spaventa troppo parlarne>>.
(Black Friars.L'Ordine della Chiave, di Virginia De Winter, pag. 121)

Non ero l'unico, pensò Axel cercando con lo sguardo l'avversario con cui aveva duellato. Il suo volto era completamente coperto da una maschera a cappuccio annodata all'altezza della nuca che copriva anche i capelli. Non era possibile distinguere bene il colore dei suoi occhi. L'uomo lo guardava con un lieve sorriso, mentre rimetteva nel fodero una spada lunga dalla lama sottile e la guardia a tazza decorata, una delle meravigliose armi per cui andavano famosi gli artigiani di Delamàr.
<<Non stavano cercando noi>> spiegò Ross con una punta di esasperazione.
<<Non siamo soliti affrontare gli scholares, nemmeno quando sono così... combattivi>>, intervenne un altro uomo che, a differenza degli altri, aveva il mantello foderato di un lucente grigio chiaro. <<Temo che ci sia stato un errore di persona>>.
La sua voce era familiare, pensò Axel, o forse era la sua cadenza. Delamàr, ancora una volta. Fece scorrere lo sguardo su quei volti mascherati senza che gli fosse possibile ravvisare un tratto noto; scambiò un'occhiata con Ross e Bryce che si strinsero nelle spalle col medesimo gesto.
(Black Friars.L'Ordine della Chiave, di Virginia De Winter, pag. 239)

8 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Vale perché hai cancellato? :O stavo per scriverti che non conoscevo il libro ma mi sembrava bello

    RispondiElimina
  3. Non sapevo se potevo scriverlo come risposta... ricopio subito. Scusa :(

    "Ascoltatemi bene, mi rifiuto di muovere ancora un passo insieme a voi se intendete fare dello spirito a sue spese" esclamò Tess, e il rossore delle guance le si sparse su tutto il viso e sul collo. In un attimo le si inumidirono gli occhi e abbassò lo sguardo. Accorgendosi di averla rattristata, le compagne non dissero più nulla, le compagne non dissero più nulla, e l'ordine si ristabilì. L'orgoglio non permise a Tess di voltarsi di nuovo, per cercare di capire la ragione del comportamento del padre, se pur ve n'era una, e così proseguì col resto del gruppo verso la parte cintata dove tutto era pronto per la danza sull'erba. Quando vi giunse aveva già riacquistato la propria serenità, e toccava leggermente la vicina coll'arboscello chiacchierando come di consueto.
    ("Tess dei D'Urberville" di Thomas Hardy, pagina 39)

    Si allontanò dalle antiche amicizie e scoprì qualcosa di nuovo nella vita e nell'umanità. Inoltre fece una conoscenza più profonda de fenomeni della natura, che conosceva solo superficialmente: le stagioni e i loro umori, il mattino e la sera, la notte e il giorno, i venti nei lor molteplici aspetti, gli alberi, le asque e le nebbie, le ombre e i silenzi e le voci degli oggetti inanimati.
    ("Tess dei D'Urberville" di Thomas Hardy, pagina 155)

    RispondiElimina
  4. Certo, il gioco è per tutti! ;)

    RispondiElimina
  5. Thomas Hardy è uno scrittore vittoriano contemporaneo al tuo amato Thakeray ;) mi sa che te ne ho parlato in macchina, è la storia della ragazza sfortunatissima che veniva mandata dai genitori nella villa di una famiglia ricca (che portava lo stesso loro cognome) nella speranza di contrarre un buon matrimonio... ma veniva sedotta/stuprata (c'è uno iato narrativo e la cosa non è chiara), rimaneva incinta, e la sua vita diventava una successione di disgrazie. Ti linko anche la mia recensione:

    http://www.lastambergadeilettori.com/2010/10/tess-dei-durbervilles-thomas-hardy.html

    RispondiElimina
  6. Chiedo scusa, mi è scappata una 'c' nel cognome di ThaCkeray.

    RispondiElimina
  7. Ah sì, quello peggio di Verga! XD

    RispondiElimina

Grazie per aver condiviso la tua opinione!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...