martedì 7 giugno 2011

Teaser Tuesdays (27)


"Teaser Tuesdays" 

 

  • Grab your current read
  • Open to a random page
  • Share two (2) “teaser” sentences from somewhere on that page
  • BE CAREFUL NOT TO INCLUDE SPOILERS! (make sure that what you share doesn’t give too much away! You don’t want to ruin the book for others!)
  • Share the title & author, too, so that other TT participants can add the book to their TBR Lists if they like your teasers!
Ovvero,  per i non-angloleggenti:
  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Apri una pagina a caso
  • Copia due pezzi "teaser" da una parte di questa pagina
  • STAI ATTENTO A NON SCRIVERE SPOILERS! (assicurati di non condividere troppe cose! Non si deve rovinare il libro agli altri!)
  • Indica il titolo e l'autore, in modo che gli altri Teaser Tuesday partecipanti possano aggiungerlo alla loro lista dei desideri se il libro è piaciuto.


Buonasera! Giugno è il mese dei primi bagni a mare per chi non è costretto sui libri come me (divertitevi, voi che potete...) anche se le letture personali, potendo, non si interrompono mai. Per chi mi segue sul nuovo gruppo facebook del blog  (venite a scambiare quattro chiacchiere bibliofile con noi!) non sarà una novità scoprire che i teaser di questa sera sono di Scarlett.Il bacio del demone, romanzo paranormal-young adult di Barbara Baraldi. Ho già anticipato che non mi sta piacendo molto, ma mi mancano 200 pagine, chissà... no, effettivamente non credo che il giudizio muterà. Vi spiegherò il perché, come sempre, in un'approfondita recensione :)


- Quest'albero avrà almeno cento anni!- dico con ammirazione, ai piedi del grande salice dai rami spioventi.
- Se è per questo, molti di più.- Ofelia passa la mano tra le foglie.
- Perché mi hai portata qui?
- C'è una cosa che ti voglio mostrare. Agli occhi di un estraneo tutti gli alberi possono sembrare uguali. -Sorride appena. - Ma questo per me è speciale. E non solo per le tradizioni che riguardano il salice. Si dice che contenga l'energia femminile. Il capo chino sembra invitare alla riflessione e, per alcuni punti, alla malinconia. Per altri i suoi rami pendenti creano un collegamento con le anime dei nostri defunti.
- E per te?
- Riconoscerei il mio salice tra mille. Questo è il mio rifugio. - Mi prende per mano, scosta delicatamente un fascio di rami flessibili e mi conduce all'interno del cuore verde. -E' come una persona timida. I suoi rami arrivano a sfiorare il terreno e non puoi nemmeno vederlo, il tronco. Qui dentro, tra le sue braccia, posso trovare la pace. (Scarlett.Il bacio del demone, di Barbara Baraldi, pag.151)

Mi sembra di scorgere qualcosa nell'acqua. Un baluginare repentino che graffia la superficie. Mi alzo in piedi e osservo con attenzione. Un volto. Capelli che fluttuano con movimenti sinuosi, trascinati dalla corrente. Occhi sbarrati e incarnato di cera. Sobbalzo.
Un attimo dopo l'immagine è scomparsa. Indietreggio di alcuni passi. Non può essere, mi ripeto. Sbatto le palpebre; la visione si è definitivamente sciolta, insieme alla foschia mattutina. Alghe, uno storno mi uccelli che si è riflesso nell'acqua, o un gruppo di pesci venuto in superficie? Le spiegazioni possono essere tante, non ultima che avrò dormito sì e no un paio d'ore.(Scarlett.Il bacio del demone, di Barbara Baraldi, pag.87)

2 commenti:

  1. Ciao a tutti!!!! Il libro è I DIARI DELL'ANGELO CUSTODE di Carolyn Jess-Cooke:La versione zoomò su un primo piano del certificato, incorniciato e appeso nel salotto di Rose. Ma non era lo stesso salotto in cui Rose era seduta adesso: quello della visione era tre volte più grande, aveva un caminetto di marmo, la moquette, e le tende di raso color avorio a incorniciare delle finestre a bovindo. Una cameriera spolverava le foto degli amatissimi figli e nipoti di Rose. Nel vedere le immagini della laurea e del servizio militare dei figli mi scesero le lacrime: ce n'era una in cui uno di loro stringeva addirittura la mano al presidente Reagan. A quanto ne sapevo io, nessuno di loro aveva finito il liceo.
    La visione svanì.Esterefatta e senza parole, mi accorsi solo ora che Ram era tornato.
    Margot stava sfogliando il quaderno di Rose."E' incredibile", disse. "Perchè non l'hai pubblicato?"
    Ram, seduto accanto a Rose, le prese dolcemente una mano e le disse:"Tu non scrivi bene, Rosie".
    Rose lo ripetè, scuotendo la testa."Io non scrivo bene."
    "I libri sono cose da ricchi. Non sono fatti per gente come te."
    Come un robot, Rose ripetè:"I libri sono cose da ricchi. Non sono fatti per gente come me".
    "Ma cosa dici?!" si intromise Margot. Ram le lanciò un' occhiataccia."Scrivi benissimo."

    Marg

    RispondiElimina
  2. Mi piace molto questo teaser :)

    RispondiElimina

Grazie per aver condiviso la tua opinione!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...